Dove mangiare

1.098 commenti

Cosa visitare a Barcellona in 3 giorni

by Pedro
Cosa visitare a Barcellona in 3 giorni

In questo importante articolo i nostri consigli su COSA VISITARE A BARCELLONA IN 3 GIORNI, un tour adatto a chiunque stia cercando di concentrare le migliori cose da vedere a Barcellona in soli 3 giorni, con qualche spunto su attrazioni principali, ristoranti, locali ed alloggi. Naturalmente le vostre esigenze possono essere diverse, lasciate un commento alla fine di questo articolo se non avrete trovato quello che cercate. Buona lettura!

Informazioni generali su Barcellona

GIORNO 1 – Tour Gaudì

Sagrada Familia

Inizio alle grande del nostro tour con la visita alla Sagrada Familia, metro viola L2, fermata Sagrada Familia. Questa incredibile basilica è stata appena consacrata ed i lavori all’interno sono stati conclusi. Vale la pena arrivarci di buonora dato che la visita all’interno dura almeno un’ora e mezza.

Casa Batllò

Per continuare questa giornata didattica sul maestro Gaudì riprendiamo la metro viola L2 e scendiamo a Passeig de Gracia, ci ritroveremo di fronte alla stupenda Casa Batllò. Questa è la casa dei miei sogni :-)

Spuntino

Proprio di fronte alla Casa Batllò, dall’altra parte della strada, c’è l’insegna del Tapa Tapa. Un ottimo locale per la varietà di tapas e con un prezzo abbordabile per la zona in cui si trova.

La Pedrera (anche detta Casa Milà)

Per visitare invece la Pedrera ci basterà salire Passeig de Gracia e la troveremo al secondo incrocio.  Si tratta dell’ennesima opera architettonica di successo di Gaudì, per alcuni la migliore. Il tetto della casa è uno spettacolo!

Parc Guell

Per finire al meglio la nostra prima giornata di vacanza visitiamo il più bel parco di Barcellona e forse del mondo, il parc Guell. Questa visita ci terrà impegnati per un po’ (secondo le mie stime 3 orette almeno), quindi se abbiamo impiegato molto tempo durante le tappe precedenti forse è meglio se rimandiamo a un altro giorno. A mio parere questo parco è tra le cose da visitare nei nostri 3 giorni a Barcellona quella a cui dedicare maggiore attenzione, dato che le genialate di Gaudì sono nascoste dappertutto nel parco. Una cosa che non tutti sanno è che nella parte più alta del parco c’è una croce con un’ottima vista della città. IMPORTANTE: da Passeig de Gracia prendiamo il bus 24 che ci lascerà all’entrata del parco (sconsiglio fortemente di prendere il metro per l’andata. Il pezzo da far poi a piedi è molto ripido!).

Cena

Uscendo dal parc Guell scendiamo a piedi verso la metro Vallcarca o Lesseps della linea verde L3 e torniamo al nostro alloggio per farci una bella doccia! Visto che oggi abbiamo scarpinato parecchio diamo un occhio alla lista dei migliori ristoranti per trovare un posto vicino casa dove rifocillarci. Io propongo di fare un salto alla Paradeta, infallibile ristorante di pesce. Ne esistono diversi in giro per la città. Il più comune è quello in centro, nel quartiere Born, in Carrer Comercial 7.

Dopo cena

La giornata è stata dura quindi saltiamo la discoteca, però vi divido in due gruppi: quelli che hanno bisogno di un bar per riflettere e quelli che preferiscono riflettere a letto. Per i primi dovrebbe andare bene un mojito a 3,5€ nei tavolini esterno (o all’interno) dell’Alsur Cafè, in plaça se Sant Cugat 1. Per i secondi dovrebbe bastare una mappa per aiutare il ritorno in casa.

Giorno 2 – Relax Day

Colazione

Visto che stasera faremo tardi, NON puntiamo la sveglia alle 8 del mattino. Una volta in piedi cominciamo la giornata con una ricca colazione in centro: se fosse inverno ci facciamo un’imperdibile cioccolata con churros nella storica calle Petrixol, mentre se fosse estate la colazione la facciamo nell’ancor più storico mercato della Boqueria a suon di frullati o di tostadas.

La Barceloneta

Altra tappa obbligatoria, il quartiere della Barceloneta. Per arrivarci scegliamo di prendere il bus 59, visto che non vogliamo stressarci in metro. Si tratta di un quartiere popolare, una volta di pescatori ed al giorno d’oggi turistico. La mia raccomandazione è di non passeggiare solo per le zone trafficate della Barceloneta ma anche di scoprire le viette interiori, dove gli anziano prendono aria con una seggiola fuori dall’uscio di casa e i giovani si radunano nei tipici barettini della zona. Se possiamo andiamo a fare un saluto alla signora Leo, arzilla settantenne proprietaria di un bar andaluso dove il flamenco è di casa! Lo troveremo in carrer de Sant Carles 34. Non dimentichiamoci però che alla Barceloneta c’è la spiaggia! Prendiamoci tutto il tempo necessario per rimetterci a nuovo. Se ci venisse voglia di uno spritz c’è il bar Santa Marta in Carrer de Grau i Torras 59, sul lungomare.

Spuntino

Esistono diverse opzioni alla Barceloneta per farsi un boccone. Io vi indico il bar di tapas Bitacora (in fondo al locale ha dei tavolini all’esterno, in uno spiazzetto molto carino) in carrer Balboa 1 oppure la famigerata Champagneria in carrer de la Reina Cristina 7. In entrambi i posti possiamo arrivarci camminando un quarto d’ora dalla spiaggia.

Las Ramblas

Godiamoci una passeggiata dalla Barceloneta lungo il Porto Vecchio (Port Vell). Durante il nostro tour passeremo il granchio gigante, la statua di Colombo, il centro commerciale Maremagnum ed infine aarriveremo alle Ramblas. Qua potremo dare sfogo ai nostri interessi più nascosti: shopping, artisti di strada, bar, musei, peep&show, ecc. Sicuramente ci inoltreremo nel quartiere Gotico e visiteremo la cattedrale di Barcellona e magari anche la plaça Sant Felip Neri. Se ci vien voglia di una cerveza andiamo al mio bar preferito: il Bar Jardì. Si trova in carrer Portaferrissa 17. Fuori c’è un cammello e lo troveremo al fondo al negozio “El Mercadillo”.

Cena

Rimaniamo in zona e proviamo la paella a Les quinze Nits, in Plaça Reial 6 (piazza da vedere sì o si).

Dopo cena

Decidiamo dare il massimo stasera (sperando che sia venerdì o sabato)! Per prima cosa c’è da decidere quale delle due più importanti discoteche di Barcellona assalteremo. La prima scelta è il Razzmatazz, 5 sale di degenero vero e proprio in carrer dels Almogàvers 122. Il preserata in questo caso possiamo farlo all’Ovella Negra in carrer Zamora 78. E’ un pub gigante ideale per far baldoria, conoscer gente e fare una partita al bigliardino spagnolo. La fermata del metro per entrambi i locali è Marina, metro rossa L1 o Bogatell, metro gialla L4.  La seconda scelta è l’Apolo, un ex-teatro trasfomato a sala da ballo di alto livello! Ci si arriva con la metro verde L3 alla fermata Parallel. Il preserata in zona lo facciamo al Bar Marsella, impolverato bar che ha servito tra gli altri Hemingway e Dalì. Si trova in carrer de Sant Pau 65, una zona un po’ degradata ma non pericolosa. Qui generalemnte servono assenzio, ma troverete anche altro. Quando abbiamo finito, andiamo a dormire. La metro alle 5 del mattino riapre.

Giorno 3 – Tutte le cose che restano da vedere

Shopping o Camp Nou

Sicuramente saremo devastati dalla serata precedente e l’ultima cosa che ci servè che le nostre ragazze si innervosiscano, quindi le accompagniamo a fare shopping in centro. Le zone più commerciali sono Passeig de Gracia, plaça Catalunya, Portal del Angel e Ramblas in generale. Da plaça Catalunya potremo muovervi agevolemente verso tutti questi posti a piedi. Se però siamo proprio allergici allo shopping lasciamo girovagare le ragazze per conto loro ed andiamo a visitare lo stadio Camp Nou del FC Barcelona. Da plaça Catalunya ci si arriva con la metro verde L3, fermata Les Corts.

Il Montjuic

Il montjuic si raggiunge o col bus 150 da plaça Espanya o con la teleferica dalla fermata Parallel, oppure con la teleferica.  Io consiglio di prendere il bus che ci lascia in cima alla collina e così dopo dovremo solo scendere! In cima troveremo il castello con la sua affascinante vista sul porto, da marzo 2014 il castello é a pagamento(5€). Scendendo la collina, tra le altre cose, potremo visitare la Fondazione Mirò, gli stadi dei giochi olimpici del ’92 ed il giardino botanico. Portiamoci un panino per fare merenda e mettere in salvo il portafogli.

La Fontana Magica

La Fuente Magica è un’importante attrazione di Barcellona, con i suoi alti  zampilli colorati a ritmo di musica. La cornice su plaça Espanya e sul Palazzo Reale è davvero suggestiva! Si trova ai piedi del Montjuic ed è importante consultare i giorni e gli orari degli spettacoli.

Cena

Abbiamo mangiato pesce, paella, tapas.. ci mancano un po’ di proteine! Per l’ultima sera vi consiglio il ristorante La Fonda, per mangiare un po’ di carne (ma anche la paella è buona!). Di solito c’è un po’ di coda, ma va veloce. Si trova nel quartiere gotico in carrer Escudellers 10. La fermata del metro più vicina è Drassanes, linea verde L3.

Dopo cena

In zona c’è il caratteristico bar di Manu Chao (detto così perchè a volte compare da quelle parti e strimpella la chitarra e perchè a volte si trovano biglietti per i frequenti concerti clandastini che programma a Barcellona durante l’anno). Il bar si chiama Mariachi e si trova in carrer Codols 14, una vietta un po’ losca. Per chi preferisce farsi una ballatina leggera possiamo andare al sofisticato Cafè Royal in carrer Nou de Zurbano 3 (ingresso gratuito, consumazione un po’ meno) o allo stravagante Cangrejo in carrer de Montserrat 9 (anche qui l’entrata è gratuita ma bere costa meno).

Che altro dire, fatemi sapere come è andato il vostro tour a Barcellona durante questi 3 giorni!

VN:F [1.9.22_1171]
Votazione: 4.3/5 (139 voti )
Segui Pedro

Arrivato a Barcellona 7 anni fa, ho visto le palme e mi sono detto: io a Lodi non ci torno più!! Ora vivo e lavoro a Barcellona e dedico il mio tempo libero a questo blog. Seguimi in Twitter per essere aggiornato sugli eventi e sul meteo, in Facebook per ricevere consigli e curiositá e in Google+ per restare in contatto con me!


1.098 Commenti

  • ciao. ho trovato per caso questo blog e mi sembra davvero utile.
    verro’ a Barcellona a meta’ ottobre. 2 notti e 3 giorni pieni. Vorrei sapere se e’ necessario acquistare in anticipo dall’Italia l’abbonamento per i mezzi pubblici di trasporto visto che quando sono andata a Madrid l’ho acquistato ma utilizzato pochissimo perché abbiamo girato la citta’ sempre a piedi. anche di sera.
    le distanze tra spiaggia, centro, ristoranti e barettini per aperitivo sono molte?
    grazie mille per le info
    ciao

    • Hola Ludovica,
      secondo me userai i mezzi parecchio. Sagrada Familia, Parc Guell, plaça Espanya, Fontana Magica, Camp Nou e spiaggia non sono vicini al centro.
      Se prendi l’abbonamento online costa meno che se lo prendi sul posto.

  • Muchas grazias Pedro
    Ti faremo sapere come e’ andata la vacanza!!!
    Besos valentina y giorgia

  • Salve! complimenti per il blog, davvero ben fatto!
    io verrò dal 5 al 10 Agosto..in 5 giorni che altro mi consigli di vedere? Grazie in anticipo della disponibilità!

  • Ciao Pedro,
    Innanzitutto complimenti per il tuo blog. Abbiamo già preso spunti e appunti per il nostro soggiorno. Io e mio marito arriveremo a barcellona il 9 agosto per il nostro anniversario e alloggeremo al silken havana. Ci potresti consigliare un ristorantino carino per festeggiare a cena?
    Grazie mille

Commenta

1 49 50 51

Cerca nel blog

Clicca sul meteo!

Partner dell’Ufficio del Turismo

Il tuo primo tour per Barcellona

IL TUO SECONDO TOUR PER BARCELLONA

Pedro&Vale sostengono MSF Spagna